Il Dominio di Barbossi a Mandelieu la Napoule – Tra arte, cultura e sensazioni

Il luogo d’incanto tra i più affascinanti della Costa Azzurra, ha visto la fortunata presentazione dell’opera “Les clès de l’Ermitage”

Di Adriano Fiore
Ph Paolo Carotenuto

 

 

Con i suoi 1300 ettari disseminati di vegetazione, querce, pini e mimose, di sculture realizzate da artisti contemporanei, attraversata da più di 100 km di piste e la sua posizione ideale fanno del Dominio di Barbossi la proprietà privata più estesa della Costa Azzurra. Considerata  una delle più belle strutture per il suo ambiente naturale dal carattere provenzale e dal panorama  unico, essa propone numerose attività che si possono praticare al Riviera Golf, con la sua magnifica vista sulle colline dell’Esterel, tra cui il percorso a 18 buche, un luogo privilegiato per gli amanti di questo sport  ma anche per le competizioni a diversi livelli. L’Etrier per l’equitazione e il ristorante l’Arbre Jaune, con terrazza e vista sul campo da golf, completano l’esperienza multisensoriale di questo luogo d’incanto, arricchito dalla gastronomia dal sapore e dal profumo mediterraneo proposta dallo chef René Robert.  Il Dominio produce prodotti di qualità come l’olio, il vino , il miele, che si possono degustare sul posto o acquistare nella boutique del sito. Le migliaia di ettari, però, sono al tempo stesso custodi anche di un patrimonio davvero ragguardevole di opere d’arte e la struttura apre di sovente le sue porte a happening culturali e presentazioni letterarie. L’ultima, in ordine di tempo, è quella che ha visto la presentazione dell’opera “Les clès de l’Ermitage” – Edizioni Main d’Oeuvre – l’ultimo libro dello scrittore Jean Siccardi, ambientato peraltro proprio nel Dominio di Barbossi, che ci svela: “Quando ho scoperto il Dominio ho subito capito che questo era il quadro ideale, uno scenario idilliaco per far agire Salvatore… il paesaggio è ad immagine e somiglianza del protagonista”. La storia di Salvatore è quella che segna l’ultimo successo dell’autore: “ Ho voluto un romanzo corto, di 125 pagine. L’ho scritto in nove mesi… intensi! Ogni parola o frase delle descrizioni hanno la loro importanza. Pagine con una scrittura lenta, calma e poi rapida. Salvatore il protagonista principale è un personaggio intemporale, parte dall’Italia, da un piccolo villaggio del Piemonte, attraversa la montagna scura per trovare la luce. Cammina per trovare un senso alla sua vita fino a quando vede il golfo…”. I molteplici incontri gli hanno aperto un cammino iniziatico: “I miei personaggi varcano sempre le Alpi, in un senso o nell’altro, vanno e vengono, in una ricerca continua o per trovare lavoro o ritrovare se stessi”. Da quarant’anni Jean  ha deciso di consacrarsi interamente alla scrittura. E’ autore di numerose opere poetiche, pezzi di teatro, album per bambini e numerosi romanzi: “ E’ una professione difficile e lo diviene sempre di piu’. Di veri scrittori ce ne sono pochi. Sono molto esigente, non sopporto la mediocrità”. Jean Siccardi è nato a Nizza, i suoi antenati italiani, arrivarono dal Piemonte. “Mi sento piu’ italiano che francese” confessa. Da diciassette anni vive a Saint-Cézaire con i suoi dieci gatti e un cane in un’antica cappella del XIV  attraversata da una riviera e con la sua posizione domina la Costa Azzurra e il massiccio dell’Esterel. In questa dimora trova l’ispirazione e per il prolifico scrittore non mancano i soggetti per i prossimi volumi: “Le dames de la selle” (Edizioni Presses de la Cité) sarà pubblicato nel 2013 e per “L’ivresse des Anges (Edizioni Calmann-Lévy) ancora in cantiere, i suoi fedeli lettori dovranno attendere il 2014. Nulla invece dovrà trattenere i nostri lettori a godere delle bellezze, narrate magistralmente nell’opera, del dominio di Barbossi e dell’Hotel Eritage du Riou a Mandelieu, sempre di Monsieur Iskandar Safa, proprietario del Dominio, situato di fronte al porto della Napoule e alle isole Lérins, tappa ideale per completare, con la sua atmosfera accogliente, un soggiorno da sogno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...